domenica 22 gennaio 2017

Monte Storile (m 2471)

Il monte Storile è la montagna che domina Grosio. Ben visibile dal fondovalle e dalla SS38, lo Storile è raggiungibile tramite una pista militare della Prima Guerra Mondiale.
Noi in vetta ci siamo arrivati lasciando l'auto poco prima della chiesetta di San Giacomo, all'imbocco della val Grosina, e da lì per la pista militare passando per Poda e Fasöi.
Una bella passeggiata, molto panoramica, ma insidiosa sopra i m 2000, dove i ripidi pendii erbosi con terreno ghiacciato e chiazze di neve dura hanno richiesto molta attenzione e l'uso dei ramponi.
Dalla vetta lo sguardo copre le cime di val Grosina e il gruppo dell'Ortles Cevedale, ma offre anche uno scorcio molto significativo sul villaggio ospedaliero Morelli a Sondalo.
Per la discesa ci siamo affidati dapprima al versante nord-occidentale, dove, ramponi ai piedi, abbiamo divallato a naso lungo i ripidi e aperti pendii a NO del monte fino ad incrociare, al limite della vegetazione e in corrispondenza della piazzola valle Andegon, il sentiero ciclabile per Cigoz e Menarolo, da cui, la solita pista militare ci ha riportato a Poda. Qui, su suggerimento del Claudio (gestore del rifugio Pizzini), abbiamo un po' allungato il giro percorrendo per intero la pista militare che perde quota attraversando gli orridi valloni a picco sopra Grosio.

Il tracciato di salita visto dal fondovalle.
Partenza: parcheggio prima di San Giacomo (m 1000).
Itinerario automobilistico: da Grosio prendere la strada per la val Grosina.Superato Ravoledo, si contano 3 tornanti e sulla sx si trova il parcheggio con alberi, 500 metri prima di San Giacomo.
Itinerario sintetico: parcheggio prima di San Giacomo (m 1000) - San Giacomo - il Pozzo - Poda - Fasöi (m 1823) - Crapadù - monte Storila (m 2471) - piazzola valle Andegon (m 1950) - Cigoz (m 1949) - Menarolo - Poda - Grom (959)- parcheggio prima di San Giacomo (m 1000).
Tempo di percorrenza previsto: 9 ore.
Attrezzatura richiesta: solitamente da escursionismo, ramponi oggi indispensabili.
Difficoltà (condizioni odierne) / Dislivello: 3+ su 6 / 1500 metri in salita.
Dettagli: T4+ (condizioni odierne). Salita su pista militare, ma oltre i m 2000 si attraversano ripidi pendii gelati ed esposti con visega e neve dura. Pendii sui 35° nella discesa per il versante NO.
Mappe: Cartografia escursionistica della CM di Tirano. Foglio 1 val Grosina - realizzata dalla SETE, 1:25000.
L'itinerario di oggi. Base swisstopo.ch.

La chiesetta di San Giacomo. 

La val di Sacco e la vetta Sperella da Poda.

Grosio da Fasöi.

Le baite superiori di Fasöi

Fuori dal bosco la traccia si fa meno marcata e i pendii erbosi diventano insidiosi.

Sullo sfondo, la vetta del monte Storile, raggiunta da molte tracce.

Gli ultimi metri di cresta per la cima.

In vetta.

Il villaggio Morelli dall'alto.

Sguardo sul gruppo del Bernina.

Discesa da NO. 

Impressionante muraglione che regge la pista militare sotto Poda.





Nessun commento:

Posta un commento